Tracce di storia antica

1. Torre di Sbrojavacca (Torrate)

 Il castello era di proprietà della famiglia Sbrojavacca, casato ricco e potente, che già nel corso del Duecento aveva alto prestigio nella Patria del Friuli, avendo feudi ed investiture dal Patriarca di Aquileia, dai Conti di Gorizia, dall’Abate di Sesto e dal Vescovo di Concordia. Fu costruito a difesa della bassa pianura del Friuli occidentale in un’epoca imprecisata, anteriore comunque al XIII, poiché viene ricordato per la prima volta in un documento del 1220. Nel 1511 fu saccheggiato e danneggiato, poi nel corso dei secoli subì notevoli trasformazioni; una mappa del XVII secolo lo descrive protetto da una fossa nei lati sud ed ovest, composto da tre torri, un fabbricato principale, una chiesa e alcuni caseggiati a nord. Nel 1820 il castello, che ormai aveva assunto l’aspetto di un palazzo, fu distrutto. Oggi rimane solo il fossato, il terrapieno ed una torre quadrata in laterizio con i lati di m 8 di lunghezza e m 1,65 di spessore alla base, alta venti metri.

Comments are closed.