Eventi

Cinema Casarsa: febbraio 2020

Sarà un mese all’insegna del grande cinema quello organizzato dalla Pro Loco Casarsa Della Delizia in collaborazione con l’Amministrazione comunale al teatro Pier Paolo Pasolini. Sono ben 6 le proiezioni in calendario:

si parte domenica 2 febbraio alle 16.00 con “Paw Patrol Mighty pups – Il film dei super cuccioli”. Il cartoon è basato sull’omonima serie animata e racconta come la caduta di un meteorite abbia conferito ai cuccioli dei Paw Patrol, cani al servizio del bene collettivo, nuovi e potenti poteri. Ma essi dovranno imparare a usarli bene.

Secondo appuntamento col cinema al teatro Pasolini in calendario per giovedì 6 febbraio alle 21.00 con “Hammamet”, il film sugli ultimi anni di Bettino Craxi, scritto e diretto da Gianni Amelio e interpretato da Pierfancesco Favino.

Per festeggiare San Valentino, venerdì 14 febbario, tutti al cinema a Casarsa alle 21.00 per appassionarsi alle avventure di “Piccole Donne”, diretto da Greta Gerwig e candidato agli Oscar come miglior film. La regista di Lady Bird riporta al cinema il romanzo di Louisa May Alcott, Piccole donne, e ne fa un nuovo classico imperdibile.

Giovedì 20 febbraio alle 21.00 è la volta di “Richard Jewell“, il nuovo film diretto da Clint Eastwood, che racconta la storia vera di un addetto alla sicurezza che è stato ingiustamente accusato di aver compiuto un attentato durante i Giochi Olimpici di Atlanta 1996. Con questo film l’attrice Kathy Bates torna in gara per la quarta volta agli Oscar con una nomination come migliore attrice non protagonista.

Giovedì 27 febbraio alle 21.00 si torna al cinema con “La ragazza d’autunno”. Presentato a Cannes e premiato al Torino Film Festival 2019, è il film diretto dal giovane e talentuoso Kantemir Balagov che è stato selezionato per rappresentare la Russia nella categoria per il miglior film in lingua straniera ai premi Oscar 2020. La ragazza d’autunno si ispiri a un testo letterario (La guerra non ha un volto di donna della scrittrice bielorussa Svetlana Alexievich, Premio Nobel nel 2015) e racconta la storia di due donne che cercano di ricostruire le loro vite dopo la guerra.

Ultimo appuntamento di questa tranche cinematografica casarsase è in programma per giovedì 5 marzo alle 21.00 quando verrà proiettato “Predis – La nazione negata”, l’ultimo lavoro di Massimo Garlatti Costa in lingua friulana. Un documentario storico che racconta la storia dell’indipendentismo friulano nel corso del Novecento, attraverso le figure di tre ‘preti combattenti friulani’, Don Giuseppe Marchetti, Don Francesco Placereani e Don Antonio Bellina, che hanno cercato di destare la coscienza del loro popolo affinché si riappropriasse della propria storia, cultura, lingua ma soprattutto della propria identità. Predis è un progetto finanziato dall’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, con il supporto del Fondo Regionale dell’Audiovisivo FVG, di Film Fund – Film Commission FVG e di Glesie Furlane.

Si ricorda che per il cinema il biglietto di ingresso unico è di 5 euro. Per i possessori della Carta giovani il biglietto per ogni proiezione è di 4 euro. La domenica per gli under 15 biglietto a 4 euro. La rassegna è sostenuta anche da Friulovest Banca.

Data: da domenica 2 febbraio 2020 a giovedì 5 marzo 2020
Luogo: Teatro Pier Paolo Pasolini in via Piave 16, Casarsa Della Delizia
Sito web evento: Associazione Pro Casarsa Della Delizia

Teatro in Burovich_Stagione 2020

Rassegna teatrale organizzata dall’Associazione Pro Sesto. Tutti gli spettacoli si terranno all’Auditorium complesso “Burovich” con inizio alle ore 21.00. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Sabato 1 FEBBRAIO 2020
LE COGNATE, con “Recitare giocando dell’UTE” di San Vito al Tagliamento

ll testo, scritto da Michel Tremblay nel 1965, viene considerato il capolavoro della drammaturgia canadese, per la sua capacità di spaziare dalla comicità alla tragedia. Quattordici donne ci mostrano come il consumismo detti legge e come un improvviso benessere della padrona di casa, causato da un’importante vincita al gioco, possa far emergere e scatenare invidie, gelosie, speranze e desideri. Lo spettatore vivrà in prima persona le storie di queste donne, a tratti frustrate, in un susseguirsi e crescendo di episodi corali e momenti di intimità: ognuna di loro scoprirà pian piano le carte, in un dramma ironico che rispecchia lo stato della società attuale.

Sabato 8 FEBBRAIO 2020
SCHERZETTI D’AMORE, con la compagnia teatrale “La Lanterna” di Gruaro

La commedia in due atti narra la storia di alcune coppie che hanno diverse problematiche amorose comuni alle coppie dei giorni nostri. Angelo e Sara sono ancora insieme dopo una lunga vita matrimoniale e hanno 2 figlie: Elvira e Giulia. Elvira è sposata con Nicola da 30 anni, con cui ha due figli ormai grandi, e si ritrova nella classica crisi dei 50 anni. A farne le spese è il povero Nicola. Giulia invece è divorziata ed è ritornata a casa dei genitori. Ha una figlia ed è fidanzata con Sebastian, ma il loro rapporto è leggero e libertino. Le storie delle tre coppie si intrecciano con quella della vicina di casa Barbara, la quale si ritrova, suo malgrado ad avere due corteggiatori… uno dei quali è Alberto, il geometra che segue i lavori di ristrutturazione nella casa di Angelo e Sara. Tra i due nasce l’amore, ma viene messo i pericolo da Sebastian, il fidanzato di Giulia: colpa, come dice lui, di un colpo di fulmine. L’arrivo improvviso in casa di Sara e Angelo dell’esuberante nipote Ivana, mette a repentaglio gli equilibri delle coppie: il suo problema è che i suoi fidanzamenti durano sempre pochi mesi… Sembra che gli uomini non siano mai alla sua altezza… Ma galeotta fu la ristrutturazione… Qui infatti incontra Armando il muratore, divorziato e molto arrabbiato con tutto il genere femminile, solo il suo aiutante Toni riesce a tranquillizzarlo. La trama è avvincente e vi porterà momenti di sana ilarità, mescolati magistralmente con altri di riflessione dove tutte le coppie possono riconoscersi…

Sabato 15 FEBBRAIO 2020
UN CURIOSO ACCIDENTE, Gruppo teatrale “La Bottega” di Concordia Sagittaria

L’Aja Olanda 1740, circa. Filiberto, ricco mercante, ospita il giovane ufficiale francese De La Cotterie, ferito in battaglia durante una ritirata. Tra il tenente e la giovane figlia del padrone di casa, Giannina, nasce un tenero amore che la ragazza vuole tenere nascosto al padre temendo il suo diniego.
A questo scopo fa credere che il francese sia innamorato di Costanza, figlia del finanziere arricchito Riccardo, inviso a Filiberto per le sue vedute limitate. Al contrario il mercante, che si dice “liberale e di ampie vedute”, faciliterà in tutti i modi l’unione fasulla tra i due giovani, fino a quando gli eventi non prenderanno una piega imprevista grazie anche alle trame nascoste di Marianna, serva di Filiberto e complice di sua figlia, e Guascogna, l’attendente di La Cotterie.

Sabato 22 FEBBRAIO 2020
BENVENUTI A BORDO, con La “Compagnia dell’Oca Selvaggia” di Casarsa della Delizia

Alla fine, pur di farla contenta, Ulisse ha ceduto: lascerà la vigna e porterà la sua amata Bruna in crociera tra gli scogli del Mar Egeo. Ma Bruna arriva all’imbarco all’ultimo momento e Ulisse non si sa più dove sia finito…
In compagnia di un coro che ha vinto un viaggio gratis e che, con band al seguito, canta a richiesta, Bruna salpa per una crociera surreale. Tra riferimenti mitologici sgangherati, situazioni improbabili e personaggi sopra e sotto le righe, viventi o scomparsi, riusciranno passeggeri ed equipaggio a tornare in porto?

Sabato 29 FEBBRAIO 2020
L’ALLEGRO BECCAMORTO, con ”Associazione ASTRO – I Tri Fuori Fase”

Vitale Vinterro è un becchino molto particolare. Colorato, gioviale, ama il suo lavoro e la sua famiglia, ma la crisi ha colpito anche la sua attività che dovrebbe non conoscere cali. Non c’è problema! Ecco cosa si inventa Vitale per assicurarsi come dire…i clienti.
Tra gag, colori, gaffe, incomprensioni ed equivoci, la famiglia Vinterro riuscirà a coniugare vita…e morte. Con la felicità e la soddisfazione di tutti i clienti.

Data: da sabato 1 febbraio 2020 a sabato 29 febbraio 2020
Luogo: Sesto al Reghena

Mostra “Il Pordenone e la sua scuola”

Inaugurata sabato 9 novembre, la mostra “Il Pordenone e la sua scuola: studi e ricerche”, a cura di Stefano Aloisi ed Elisabetta Borean, ripercorre gli studi di Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto Il Pordenone, nei secoli XVIII e XIX esponendo suoi bulini, acqueforti e litografie. L’esposizione presenta anche un dipinto prossimo ai modi di Antonio Sacchiense, nipote dell’artista, e una pubblicazione scritta dai curatori con novità documentarie attinenti al Pordenone.

La mostra rimarrà aperta fino a sabato 22 febbraio 2020 con il seguente orario:
dal lunedì al sabato 9.00 – 19.00; domenica su richiesta.

SERATE DI APPROFONDIMENTO CULTURALE
Nel periodo dell’esposizione saranno organizzati dei percorsi didattici e delle serate culturali a tema.

Venerdì 29 NOVEMBRE 2019 alle ore 20.45 serata a cura di Angelo Crosato, Conservatore del Museo Civico d’Arte di Pordenone, che farà una relazione sugli esordi del Pordenone, abile “frescante” (info incontro ESORDI DEL PORDENONE FRESCANTE)

Venerdì 10 GENNAIO 2020 alle ore 20.45 serata di musica “IL PORDENONE: PAROLE E MUSICA” con voce narrante di Roberto Pagura e accompagnamento musicale a cura di Gianfranco Lugano.

Venerdì 7 FEBBRAIO 2020 alle ore 20.45 serata a cura di Angelo Floramo “IL PORDENONE: I COLORI DI UNA VITA“.

Per informazioni e prenotazione di visite in gruppo, contattare la Pro Loco.

Su richiesta è possibile abbinare la visita alla mostra con un tour guidato all’antico alambicco, con degustazione delle grappe della Distilleria Pagura.

Scarica la locandina dell’evento QUI.

Data: da sabato 9 novembre 2019 a sabato 22 febbraio 2020
Luogo: Distilleria Pagura a Castions di Zoppola
Info, prenotazioni e contatti: info@prolocozoppola.it / cell. 389 4262 373
Sito web: www.prolocozoppola.it

Pagina 3 di 41234