eventi

PRESENTATO UFFICIALMENTE CENTO PAESI IN FESTA 2013

Cordovado, uno dei Borghi più belli d’Italia secondo l’omonimo club dell’Anci, ospiterà nel suo centro storico d’impianto medievale la quinta edizione di Cento paesi in festa, la festa annuale delle Pro loco della provincia di Pordenone in programma dal 21 al 23 giugno. Una vetrina promozionale del sistema Pro loco provinciale che valorizza il territorio, i suoi sapori tipici, le sue tradizioni e la laboriosità dei suoi volontari: il tutto racchiuso nel borgo cordovadese dove i visitatori potranno, per tre fantastiche giornate, trovare tutta la provincia di Pordenone in un unico luogo. La manifestazione è stata presentata questa mattina nella Sala stampa della Provincia di Pordenone.

SFOGLIA QUI IL PROGRAMMA ONLINE

ORGANIZZATORI L’organizzazione di Cento Paesi in festa 2013 si deve al Consorzio tra le Pro loco del Sanvitese e del Sil (che coordina il progetto, presieduto da Andrea Trevisanut) insieme agli altri Consorzi provinciali delle Pro loco Arcometa, Meduna-Livenza e Cellina Meduna. La manifestazione è resa possibile dal contributo della Provincia di Pordenone e del suo Assessorato provinciale alle Pro loco (presenti il presidente Alessandro Ciriani e il vicepresidente Eligio Grizzo), oltre che dall’impegno e collaborazione di tutti gli uffici dell’ente coinvolti. Inoltre da citare il supporto di Friuli Venezia Giulia turismo e dell’Assessorato regionale al turismo del Friuli Venezia Giulia e il contributo di Friulovest Banca, presieduta da Lino Mian che ha ricordato come l’istituto di credito cooperativo sia da sempre attento a sostenere le iniziative del territorio in cui opera. Attivo nell’organizzazione anche il Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale delle Pro loco d’Italia, rappresentato dal vicepresidente Antonio Tesolin che ha illustrato il programma. Fondamentale per questa edizione 2013 l’impegno del Comune di Cordovado, con il sindaco Francesco Toneguzzo che ha sottolineato tra le altre cose gli illustri cantori del paese da Nievo e Pasolini e l’impegno dei cordovadesi per l’evento, della Pro loco di Cordovado (rappresentata nell’occasione dal presidente Mauro Collavitti) e di tutto il mondo associazionismo del centro medievale (22 sodalizi compresi i quattro rioni storici di Borgo, Villa Belvedere, Suzzolins e Saccudello). Cento Paesi in festa, oltre al patrocinio del Comune di Cordovado, gode anche di quello dei vicini Comuni di Sesto al Reghena e Teglio Veneto. Media partner Pnbox.

DICHIARAZIONI ”Il “sistema” Pro loco della provincia di Pordenone – ha dichiarato Trevisanut – vi aspetta a Cordovado per un fine settimana ricco di eventi e proposte enogastronomiche, una vera e propria vetrina delle eccellenze del Friuli occidentale che speriamo possa incuriosire i visitatori per poi tornare per una visita più approfondita sul territorio. Non è un caso che la festa coincida con l’inizio dell’estate, la stagione nella quale noi volontari delle Pro loco provinciali siamo maggiormente impegnati con sagre e appuntamenti paesani. In tutti questi impegni organizzativi ci mettiamo cuore, passione e impegno, consci che senza volontariato non si potrebbe realizzare nulla, soprattutto in questi tempi di crisi economica. Ciononostante nelle istituzioni e nella banca abbiamo trovato un valido e prezioso supporto. La novità più rilevante di questa quinta edizione è la sinergia tra le varie Pro loco a livello di Consorzi, i quali gestiranno ognuno un chiosco enogastronomico mentre negli scorsi anni erano le singole associazioni a proporre i propri menù. Lavorando insieme, si potrà servire ancora meglio i visitatori, con 30 piatti tipici e 27 tra varietà di vini, birra artigianale e succo di mele, tutti a prezzo popolare. Le proposte enogastronomiche saranno protagoniste anche dell’inaugurazione ufficiale del 21 giugno in palazzo Cecchini, con un rinfresco al quale vi invitiamo. Saremo inseriti nel magnifico contesto di Cordovado, del quale vi parleranno diffusamente il sindaco e il presidente della Pro loco, legando la festa al territorio con visite guidate lungo tutto il weekend. Come Consorzio del Sanvitese e Sil da circa un anno coordiniamo la macchina organizzativa, con un gruppo operativo che ha lavorato con impegno con continue riunioni e che qui voglio ringraziare pubblicamente. Oltre 40 gli appuntamenti in programma, con i quali abbiamo voluto intercettare tutti i gusti e tutte le età, dalla musica agli itinerari, dagli incontri ai laboratori per bambini”.

Oltre 200 i volontari impegnati nell’organizzazione della manifestazione, altro motivo di orgoglio cui è andato il ringraziamento ed il plauso personale del presidente della Provincia. “Cento Paesi è la dimostrazione, chiara, di come il sistema della Pro loco funzioni – ha sottolineato Ciriani – un sistema che sa unire la cultura all’enogastronomia, la promozione del territorio ad una offerta di carattere ricreativo che passa anche dalla sua scoperta in maniera “morbida” con percorsi pedonali e cicloturistici. Un sistema che ha capito, con orgoglio, che si deve resistere sulla linea della promozione delle nostra realtà». «La cancellazione della Provincia – ha aggiunto Ciriani – non è solo un problema istituzionale, significa anche mettere a rischio la nostra identità. Iniziative come queste non solo devono continuare ad esistere ma vanno potenziate, perchè rappresentano una splendida vetrina per il nostro territorio».

I NUMERI Nei tre giorni di festeggiamenti sono in programma oltre 40 eventi. Presenti tutti e quattro i Consorzi fra le Pro loco della provincia di Pordenone, all’interno dei quali in totale sono rappresentate una cinquantina di Pro loco. Di queste, una ventina sono attivamente coinvolte nei quattro chioschi della manifestazione. Nei chioschi si potranno degustare 30 piatti tipici locali e 25 varietà di vino del territorio, più birra artigianale e succo di mele, tutti a prezzo popolare. Oltre 200 i volontari impegnati nell’organizzazione della manifestazione, con le prime riunioni iniziate circa un anno fa.

STAND ENOGASTRONOMICI I citati quattro Consorzi provinciali delle Pro loco gestiranno durante la rassegna ognuno un chiosco dove, a prezzo convenzionato, i visitatori potranno assaggiare direttamente alcune delle delizie del Friuli occidentale in un vero e proprio tour enogastronomico. Solo per citarne alcune, nello stand di Arcometa, che rappresenta il territorio della Spilimberghese, il famoso formaggio Asìn (ovvero originario di Vito d’Asio, nessuna collegamento con il quadrupede) si incrocerà con l’orzotto col mùset (insaccato morbido), per finire con il dolce rosa della Grava (le Grave sono le zone ricche di sassi create dal fiume Tagliamento) e i vini tipici delle colline come Ucelùt, Picolìt e Scjalìn che si trovano solo in questo angolo di mondo. Il Consorzio del Sanvitese e Sil, territorio di acque risorgive, punterà tra le varie sue proposte anche sul noto frico friulano e sulle carni, a partire da quella di asino e cinghiale con polenta fumante. A bagnare il tutto, tra i vini proposti, anche il Friulano. Il Consorzio Cellina-Meduna, che prende il nome dai due fiumi che ne percorrono il territorio, proporrà tra le altre cose due dei “must” della cucina friulana, la frittata con le erbe di campo spontanee e gli gnocchi di zucca. La citata birra artigianale e il succo di mele accompagneranno i vini. Infine il Consorzio Meduna-Livenza, anche qui con un nome che tributa onore ai fiumi del territorio, proporrà del pesce di acqua dolce come la squisita trota o della tradizione come la renga (l’aringa). Tra i vini il Prosecco, visto che anche in questa varietà i viticoltori friulani eccellono.

INAUGURAZIONE La sala civica di Palazzo Cecchini ospiterà l’inaugurazione ufficiale della manifestazione il 21 giugno, alla presenza delle autorità alle 18. A seguire Cordovado e la sua storia saranno al centro dell’incontro con il professor Pier Carlo Begotti, dopo il quale ci sarà il brindisi inaugurale con i prodotti enogastronomici delle Pro loco allietato dalle note musicali del maestro Mason.

EVENTI CULTURALI Venerdì 21 giugno alle 21 nel duomo antico di Sant’Andrea rassegna corale in collaborazione con l’Usci Fvg: si esibiranno Coro Friuli-Montecavallo, Coretto Mandi di Bagnarola, Coro Perosi di Bagnarola e Coro Città di S.Vito. Sabato 22 giugno alle 16.30 nel parco Cecchini presentazione del libro No disc di Maja Daneluzzi (moderatore Fabio Dessole) mentre alle 18 sarà inaugurata a Palazzo Cecchini la mostra d’arte Emozioni di colori e poesia a cura del gruppo artisti di Cordovado. Parteciperà il poeta Giacomo Vit con l’accompagnamento musicale di Nuccio Simonetti e la recitazione di Lorena Giordani. Domenica 23 giugno l’asilo e parco Mainardi saranno al centro delle letture animate e dei laboratori per i bambini organizzati dal circolo culturale Gino Bozza, gruppo Scout Cordovado, gruppo Racconti…amo e Immaginie (dalle 9.30). Alle 16 vicino a Palazzo Cecchini visita guidata al Santuario della Beata Vergine con musica jazz dal vivo nell’opera Note di un miracolo (commento storico artistico e voce di Silvia Defend, alla chitarra Efrem Scacco).

ITINERARI Sia sabato 22 (dalle 16.30) che domenica 23 giugno (dalle 9.30) ci sarà un percorso cicloturistico con guida tra i 25 e i 29 chilometri tra storia, arte e paesaggio. Sarà possibile noleggiare le biciclette: partenza dal castello di Cordovado. Sempre nelle due giornate Le ruote del passato, itinerario culturale su auto storiche tra Cordovado, Molini di Stalis e chiesetta di San Pietro (partenza alle 17 sabato e alle 10 domenica da viale della Stazione). Domenica alle 11 motoincontro in piazza Cecchini, mentre dalle 9 alle 19 il gruppo Spacca7 di Cordovado “presiederà” con i suoi ciceroni per un giorno i principali monumenti per spiegarne la storia ai visitatori.

RISATE CON I PAPU Il duo comico emblema della provincia di Pordenone ci farà ridere nello spettacolo di sabato 22 giugno alle 21 in piazza Santa Caterina: risate assicurate.

STAND ED ESPOSIZIONI Presenti stand di promozione turistica del territorio e un’esposizione di arredo orto-giardino, auto e moto d’epoca e infopoint. Ci sarà anche uno stand informativo dei Borghi più belli d’Italia.

MUSICA Venerdì 21 giugno musica giovane alle 20 con Il Trio e alle 22 con Frank C Nutria in parco Cecchini. Sabato 22 giugno alle 17 sfilata di bande musicali nelle vie del centro con Associazione Filarmonica Sanvitese, Società Filarmonica Bagnarola e Società Filarmonica Valvasone (concerto conclusivo in piazza Santa Caterina). Nella stessa piazza alle 19 intrattenimento musicale con Armando Battiston e in parallelo con Areakappaemme in parco Cecchini. Alle 21.30 sempre in parco Cecchini concerto dei Just duet. Domenica 23 giugno dalle 11 esibizione del gruppo folkloristico Artugna e dalle 12 l’Orchestra ad elastico per le vie del paese. Alle 19 Alfa 75 band in concerto in parco Cecchini.

SOLIDARIETA’ Durante i laboratori per bambini sarà realizzata una grande farfalla ecosolidale in collaborazione con la Sorgente dei sogni: sarà fatta di tappi di plastica e sarà poi donata al Cro di Aviano per sostenere le sue attività.

MERCATINI E MOLTO ALTRO ANCORA PER I BIMBI Presente anche un’area giochi gonfiabili in parco Mainardi, mentre piazza Santa Caterina dal sabato alle 16.30 sino alla domenica vedrà svolgersi il mercatino di hobbystica e piccolo artigianato. Sempre sabato in parco Mainardi con Fantambiente attività di raccolta di giocattoli usati. Domenica alle 18 spettacolo di Burattini in corte Marzin con l’associazione Alce di Pierpaolo Di Giusto.

MEDIOEVO CORDOVADESE Domenica 23 giugno dalle 9 animazione medievale a cura dei rioni cittadini nelle vie, mentre alle 17 in piazza Santa Caterina si esibiranno gli sbandieratori.

MISS PAESI IN FESTA Domenica 23 giugno dalle 21 in parco Cecchini selezione per Miss Paesi in festa con sfilata di moda: le più belle ragazze si sfideranno a colpi di eleganza.

GRAN FINALE Domenica 23 giugno alle 23 in parco Cecchini grande spettacolo con le catene infuocate per dare il saluto alla manifestazione.

CONTEST FOTOGRAFICO #100PAESI Cento paesi in festa 2013 ha in programma anche un evento tutto digitale. Infatti durante i tre giorni della manifestazione chiunque potrà partecipare al contest fotografico #100 paesi: infatti basterà taggare con questo hashtag sulla nota app di photo sharing Instagram una foto scattata durante la festa per partecipare al contest ideato dagli organizzatori. Una giuria tecnica, nel pomeriggio del 23 giugno, giudicherà le foto migliori, agli autori delle quali andranno buoni cena da consumare nei chioschi della manifestazione e materiale d’informazione turistica o pubblicazioni. La partecipazione è aperta a tutti e il contest vuole promuovere i vari punti di vista dell’evento che uno strumento versatile come lo smartphone può regalare. Le foto non devono essere offensive, lesive dei diritti dei minori e delle persone malate o disabili o incitare al consumi non responsabile di alcol. Il giudizio della giuria tecnica sarà insindacabile e mettendo l’hashtag #100 paesi si accetterà automaticamente il regolamento.

DIRETTA SOCIAL Durante la manifestazione ci sarà una diretta social network per tenere informate le persone su quanto accade a Cordovado: il punto di riferimento è la pagina Facebook 100 PAESI in FESTA Cordovado 21 – 23 giugno 2013 che conta già oltre 800 fan. Aggiornamenti anche sul sito web ufficiale sanvitesesil.org, sulle pagine Google + e Scoop.it e sul profilo Facebook Consorzio Pro loco Sanvitese Sil che ha oltre mille 700 amici.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>